Fatti due domande e scopri dove sei debole

QUESTION YOURSELF AND GET RID OF YOUR WEAKNESSES – NOWin english

Quindi eccomi dinuovo qui, un pezzo della mia vita diventa pubblico, ma ho pensato di darvi una sorta di aggiornamento su come stanno andando le cose, e su come sto lavorando su me stessa per raggiungere i miei obiettivi e ottenere un po ‘di la felicità nella mia vita. Parliamo di “quanto sei debole”.

Come puoi leggere nel mio articolo “LA TUA VITA FA SCHIFO? E’ COLPA TUA” , ho lasciato il mio lavoro e stavo facendo colloqui. Ed il lavoro è arrivato molto in fretta, dopo aver passato 3 colloqui con la stessa azienda, mi hanno offerto un lavoro. Non ho fatto domanda per una posizione lavorativa pubblicizzata su qualche portale, ho solo inviato loro il mio CV e la lettera di presentazione e ho chiesto informazioni su una posizione che potesse essere adatta a me. Hanno risposto, mi hanno chiamato per questi tre colloqui e mi hanno offerto un lavoro come Catering Operations Manager, grande azienda, ottimo posto di lavoro, incredibile nuova avventura. Certo, ero al settimo cielo.

get rid of your weaknesses

Mi sono poi resa conto che stavo diventando ansiosa per questo nuovo lavoro, continuavo a chiedermi se ero abbastanza brava o meno, e ho finito per passare alcuni giorni ad analizzare i miei punti di forza e di debolezza, cercando di capire cosa esattamente mi stesse facendo pensare che non avrei potuto essere stata abbastanza brava per questo incarico.

Sono riuscita a definire le mie debolezze e ho iniziato a interrogarmi: cosa dovrei fare per risolverle?

E tutto è venuto fuori abbastanza facilmente in realtà, perché una volta che hai un quadro chiaro di quale sia il problema, puoi iniziare a pensare alle soluzioni. Spesso ci stressiamo troppo o siamo molto preoccupati per le cose … ma se ci viene chiesto quali sono le cose che ci infastidiscono, spesso non siamo in grado di dare una risposta. Questo è il problema, non sappiamo cosa ci infastidisce davvero.

Una volta superati i punti deboli, puoi concentrarti sui tuoi punti di forza.

Per aiutarti a trovare queste debolezze, pensa alla tua esperienza passata e prova a trovare dove o come non sei riuscito a fare o affrontare un particolare “qualcosa”. Era una cosa ricorrente? Sempre un blocco per gli stessi motivi? Il tuo ostacolo era spesso quello? Bhè, allora hai trovato i tuoi punti deboli, quelli veri, quelli che dal profondo ti creano gli ostacoli per le tue decisioni e per andare avanti.

Mi sono iscritta a un corso di Leadership e Management presso l’Open University come primo passo per correggere i miei punti deboli. Gestisco lo staff da anni e lavoro da anni in aziende piuttosto grandi, conosco molto sulla gestione in generale, ma al momento mi sentivo come se mi mancasse qualcosa, come se avessi bisogno di un aggiornamento o di qualche informazione extra. Una linea guida. Questo corso mi sta aiutando così tanto e sicuramente mi aiuterà a superare la mia ansia che è direttamente collegata alle mie debolezze.

Allo stesso tempo, anche se potrebbe sembrare molto sciocco, ho comprato nuovi vestiti, stile “casual chic“, più adatto al nuovo ruolo, (oppure era solo una scusa valida per fare un po’ di shopping!) ho deciso di iniziare a prendere alcune vitamine per aiutare le mie unghie a crescere e diventare più forti prendendomi cura di loro come farebbe una donna “che ci tiene”. (Dato che parte del mio precedente lavoro consisteva nel preparare torte nuziali ….e le mani stavono immerse spesso in ingredienti per torte, farine etc – diventano deboli e per me erano impresentabili!).

In conclusione: se pensi che ci sia qualcosa che ti infastidisce davvero, ti tiene sveglio tutta la notte, ti fa sentire ansioso, fermati per un minuto. Scopri dove risulti piu’ debole.

Prendi un po’ di “tempo per me stessa” e scrivi idee, pensieri, domande. Poniti domande e datti risposte oneste. Questo ti aiuterà così tanto ad avere un quadro chiaro di quale potrebbe essere il problema.

Una volta arrivato a questo punto, prova a trovare una soluzione. Tieni ben presente che a volte la soluzione potrebbe essere qualcosa che in realtà non piace.

Se provi tutti quei sentimenti spiacevoli (ti tengono sveglio tutta la notte, ti fanno sentire ansioso etc) in una relazione, il problema potrebbe essere che la tua debolezza è in realtà lasciare che il tuo partner faccia qualcosa che non ti piace e continui a giustificarlo, continui ad accettarlo. So che non è affatto facile, ma se riesci a vedere le cose dall’esterno, a staccarti un po ‘da te, vedrai le cose chiaramente. Ciò significa che sarai in grado di evidenziare i punti deboli, che in questo caso riguardano tutto il modo in cui stai lasciando andare la tua relazione. Abbi cura di te stessa prima di tutto, accetta qualcuno nella tua vita che condivide in gran parte ciò che vuoi tu, non accettare il “suo mondo” solo per il gusto di farlo se a te quel “suo mondo” non piace !

Questo è un approccio diverso al metodo “trova la tua debolezza”, e sicuramente più difficile a volte, ma potrebbe essere d’aiuto.

La stessa cosa si può dire di un lavoro che stiamo facendo attualmente e che ci dà di nuovo quelle sensazioni spiacevoli. Analizzalo, sei sicuro di fare un lavoro che ti piace davvero? C’è qualcos’altro che potrebbe essere più adatto a te? Prova a immaginare nella tua mente come ti sentiresti in un altro luogo di lavoro a fare qualcos’altro. E’ il momento di mandare in ferie la parte debole e puntare sulla tua forza.

Andando avanti ogni giorno lamentandosi di cose o sentirsi come se ci fosse qualcosa che non ci fa sentire abbastanza bene, questo non ci porterà in nessun  “posto migliore“, lo renderà peggiore in realtà.

Prova e cambia quello che ti infastidisce, almeno prova. Sono una grande sostenitrice del “farsi avanti nella vita e cercare di cambiare le cose”, anche le piccole possono cambiare così tanto nelle nostre vite.

 

E tu, sei mai stato in una fase del genere in cui dovevi sederti e cercare di capire cosa dovevi cambiare per sentirti meglio e / o meglio nella tua carriera?

Individua dove sei debole, e parti da li’.

 

 

 

 

 

5 thoughts on “Fatti due domande e scopri dove sei debole”

  1. Non amo assolutamente il lavoro che faccio… non l ho scelto.ma mi permette di essere indipendente e fare tante cose!

Comments are closed.