Lavorare da Casa durante Coronavirus | Come gestire tutto al Meglio

Working from Home | Amid Coronavirus | How to get the best out of itin english

Non avevo intenzione di scrivere un articolo riguardante Covid-19, ma poi mi sono ritrovata a lavorare da casa a tempo pieno, a causa della nostra situazione attuale e mi sono resa conto che molti potrebbero aver bisogno di consigli su come destreggiarsi tra le cose, come organizzarsi, ecc. Mi piace lavorare da casa, ma molti non lo fanno e non hanno esperienza nel farlo. Questo articolo, si spera, vi aiuterà ad essere produttivi, ma rilassati e organizzati.

Ricorda che essere a casa non significa che devi essere multitasking. Se ti è stata data la possibilità di lavorare da casa, fallo e non sentirti come se dovessi passare un sacco di tempo a prenderti cura della tua casa solo perché ci stai passando più tempo. Non c’è bisogno di pulire tutto 3 volte al giorno: non l’avresti fatto comunque se lavoravi ancora in ufficio, giusto?

Suggerimenti e best practice per lavorare da casa.

1) Avere uno spazio di lavoro permanente

La prima cosa che devi capire è: dove lavorerai a  casa tua?  Hai già una scrivania?  Forse no perché molti non avevano intenzione di lavorare da casa, quindi ci troviamo un po’ persi.  Non improvvisare troppo: dedicaci un’area della tua casa, specificamente per lavorare da casa.

È possibile utilizzare una camera per gli ospiti, ma non molti hanno questo lusso, quindi che ne dici di un po ‘di spazio nella tua camera da letto o anche in salotto?? Puoi organizzare uno spazio con un piccolo desk nella camera da letto, va bene anche un tavolino se non hai da spargere troppi documenti. Cerca di mantenerlo semplice e ordinato. Assicurati di lavorare da quello spazio, non essere tentato di tornare sul tuo divano.

Image may contain: screen, table and indoor
Questo è il MIO spazio.

2) Hai tutto ciò di cui hai bisogno?

Prima di iniziare a lavorare da casa assicurati di avere tutto ciò di cui hai bisogno: se hai iniziato a lavorare da casa a causa di Covid-19 e la tua azienda ti ha chiesto di autoisolarti (o il tuo Paese è in quarantena forzata come in italia) assicurati di aver preso tutto ciò di cui hai bisogno dal tuo ufficio . È probabile che non ti sarà permesso di tornare prima che tutto questo sia finito. Se hai scordato qualche cosa: mettiti in contatto con il tuo capo oppure chi gestisce gli uffici, se ti danno il permesso di poter rientrare, ricorda di utilizzare l’apposito Modulo per poter uscire di casa per MOTIVI DI LAVORO. Vai, prendi ciò che ti serve e torna a casa.

3) Ore di lavoro reali

Quindi, ora hai il tuo ufficio a casa. Bello. Ricorda che questo non significa che devi lavorare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza orari o senza routine. Imposta orari di lavoro specifici. Sì, puoi essere flessibile, ma ti consiglio vivamente di rispettare gli orari di ufficio, questo significa avere la pausa pranzo e chiudere il portatile alle 17.00 se questo è il momento in cui finivi di lavorare in ufficio.

Capisco anche che molti ora hanno bambini in casa, non siamo abituati a questo, non siamo abituati a dover gestire entrambe le cose allo stesso tempo: cose di lavoro e i bambini. Quindi, prova e pianifica i blocchi delle ore di lavoro: dai ai tuoi figli il tempo di cui hanno bisogno, ma assicurati che capiscano che devi lavorare. Organizza lo spazio e la pianificazione con il tuo partner e, se necessario, sì, dovresti cambiare l’orario di lavoro a casa rispetto a quelli utilizzati in ufficio. Se vuoi consigli Motivazionali, puoi leggere questo mio articolo: “Superare i Blocchi.”women using laptop on brown wooden table

Assicurati che il tuo team conosca questo programma settimanale, in modo che non si aspetti che tu risponda al telefono o risponda rapidamente alle e-mail. Comunica il tuo programma di lavoro a i colleghi, i team e il tuo capo.

4) Vestiti bene.

Beh, non proprio. Segui la tua normale routine, doccia, colazione… e poi indossa abiti comodi, ma cerca di non lavorare con il pigiama ! Se eviti di stare tutto il giorno in pigiana, presto entrerai in una nuova routine confortevole e produttiva.

5) Pianifica!

Sì, ora più che mai è molto importante pianificare tutto quello che devi fare. Ora vi trovate in una situazione senza precedenti, non siete abituati a questo, condividendo il lavoro con la routine privata quotidiana. Google Calendar può aiutarti a pianificare tutto ciò che devi fare in blocchi, e ti consiglio di attenerti a quei blocchi. Se hai programmato che dalle 10.00 fino alle 12.15 ti occuperai solo di lavorare, fallo. Se hai programmato che ti prenderai  una pausa dalle 14.00 fino alle 14.45   ….fallo! Questa è la chiave; questo è il modo in cui si eviterà di procrastinare e riuscirai ad essere più produttivo. Se preferisci una agenda cartacea, ne ho una per te qui! Perfetta, semplice, minimalista!

Rivedi il programma e la to-do-list ogni mattina o la sera prima. È facile perdere di vista le priorità, le attività e le scadenze.

6) Media non sociali

Beh, non dovrei dirlo perché dovrebbe essere ovvio, ma ricorda che mentre lavori da casa, se inizi a controllare il tuo account Instagram or  scorrere verso il basso sulla tua pagina Facebook… non sarai mai in grado di rispettare il tuo programma e finire il tuo lavoro.  Questa esperienza di lavoro da casa potrebbe trasformarsi in un incubo. Concentrati sull’ottenere di più. Prendi in considerazione la possibilità di mettere il tuo cellulare in mute se puoi.

7) Esercizi.

Devi fare un po ‘di esercizio! Ci sono centinaia di video su YouTube sull’allenamento a casa, roba facile. Anche un bel video walk-at-home aiuta. Fare esercizi aumenta la felicità e questo è molto importante per la produttività. Anche lo stretching è molto buono, ci vogliono 5-10 minuti, e spazio molto limitato. Inoltre, considera che hai un po ‘ più di tempo ora perché non stai viaggiando al mattino e dopo il lavoro tornare a casa.  Usa questo tempo in più per fare un po ‘ di esercizio, anche meditazione, ci sono un sacco di video di YouTube se vuoi iniziare a meditare. Se vuoi aiutarti a riflettere e rilassarti, puoi leggere questo mio articolo: “Come cambiare la tua vita adesso (e non fa paura!)

8) Cibo & Più cibo.

No, non va bene. Non vogliamo che tu preda 40kg durante questo periodo di quarantena / auto-isolamento, quindi cerca di fare pasti sani.  Considera anche che non esci più molto, quindi bruci meno calorie. Bvi molta acqua, mantieni una dieta equilibrata e tieniti occupato con attività. Pieno accesso alla cucina: snack, biscotti, un po ‘di pasta avanzi o una fetta di quella torta al cioccolato. NO, NO! Prendi un frutto, fatti una bella tazza di tè.  Questo non significa che fare uno spuntino sia sbagliato: dopo tutto, anche al lavoro, ti allontani di tanto in tanto per prendere un caffè e magari un piccolo spuntino. Quindi, anche a casa, puoi “premiarti” , puoi decidere che avrai qualcosa di dolce dopo aver completato i tuoi compiti.  Ok, sembra quando cerchi di addestrare il tuo cane, ma … nuova routine, nuove misure!  😊 E se proprio vuoi mangiarti un buon dolce e ti avanza tempi: QUI trovi indicazioni per acquistare il MIO LIBRO!black and white table lamp on white wooden table

9) Video chat

Possiamo considerarci molto fortunati, perché stiamo attraversando tutto questo quando abbiamo Internet e social media, in modo da poter ancora comunicare con tutti. E abbiamo anche bisogno di questo, quindi per favore fai una piccola pausa e fai una videochiamata con un amico, un membro della famiglia. È possibile utilizzare Skype, WhatsApp Video, Facetime.

Credimi, ti aiuterà a sentirti meno isolato, quindi questo aiuterà anche la tua salute mentale, e di conseguenza la tua produttività.

10) Pensa. Ma non troppo.

Il Numero 10 è il mio consiglio chiave: vi è stata data questa possibilità di lavorare da casa, approfittane. Prova a fare del tuo meglio come faresti dall’Ufficio. Tuttavia, dovrete essere pazienti, perchè ci vorrà qualche giorno per abituarsi. I primi giorni potrebbero non essere super facili da affrontare.

Lavorare da casa ti permetterà anche di imparare un nuovo metodo di lavoro che potrebbe  funzionare anche una volta tornato al lavoro con il resto del tuo team.

Lavorare da casa però vi darà anche il tempo di andare in modalità over-thinking, cerca di non “intrappolarti” in questo meccanisco. Vedi il lato positivo dell’over-thinking: cerca di vedere se ti piace veramente il tuo lavoro. E’ una opportunità per capire se vuoi fare qualcos’altro e potresti iniziare a capire cosa….!

Ricorda che una volta che questa crisi sarà finita, le cose faticheranno un po ‘ per cominciare a funzionare bene come una volta.  Ci vorrà tempo, e non sarà un periodo senza stress, quindi l’ultima cosa che vuoi fare ora è  stressarti.